20182020-01-22T20:57:40+00:00

/e·mò·ti·con/ 2018

In un’epoca di bombardamento mediatico come quella in cui viviamo, è importante fermarci a pensare al significato e al significante di ciò che vediamo. E di ciò che vedono i bambini: che sono individui a tutti gli effetti, con una propria e specifica competenza che li rende addirittura più abili degli adulti a creare metafore e mondi immaginari, e capaci di mettere in campo, nell’esperienza emotiva ed estetica del teatro e delle arti visive in genere, attitudini straordinarie. Un pubblico che possiede ancora intatta la capacità di provare meraviglia e stupore: lo sguardo di un bambino è lo sguardo particolare, in qualche modo ancestrale, di chi si trova per la prima volta davanti alla complessità del mondo e lo osserva senza pregiudizi, scevro da ogni altro elemento se non la sorpresa e l’incanto. La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale è da sempre impegnata nella promozione delle nuove generazioni attraverso il teatro e i linguaggi performativi. Crediamo fortemente nella contaminazione tra le diverse espressioni artistiche e pensiamo che, proprio come il teatro, l’arte dell’illustrazione possa essere un mezzo per capire meglio la sostanza emotiva che emerge quando un bambino scopre qualcosa di nuovo, qualcosa che lo meraviglia e lo stupisce, oppure che lo spaventa o lo fa arrabbiare. Di che cosa sono fatte le emozioni? Che forma hanno? Di che colore sono? Come si esprimono? A cosa servono? Ed è proprio con l’arte dell’illustrazione che La Piccionaia ha scelto di mettere in dialogo il suo progetto teatrale per l’infanzia, dando avvio a una riflessione sul significato dell’immagine in riferimento alle nuove generazioni.

In our era of media overdrive, it’s important to stop and think about the meaning and the signifier of what we see. And what children see: who are individuals in all respects, with their own specific expertise which makes them even more capable than adults to create metaphors and imaginary worlds and use much brilliant attitudes in the emotional and aesthetic experience of theater and visual arts in general. An audience that still has the ability to experience wonder and amazement: child’s gaze is the particular, someway ancestral gaze of someone who is facing for the first time the complexity of the world, observing it without prejudice, free from any element but surprise and enchantment. La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale is a theatre company based in Vicenza that has always been committed to the promotion of young generations through theater and performative languages. We strongly believe in contamination between different forms of art and we think that, just like theater, art of illustration can be a way to better understand the emotional substance that emerges when a child discovers something new, something that amazes and surprises him, or scares him or makes him angry. What are emotions made of? What shape do they have? What color are they? How are they expressed? What are they for? And it is exactly with art of illustration that La Piccionaia has chosen to put in dialogue his theatre project for childhood, starting a reflection about the meaning of images, especially referred to young generations. This is how /e.mò.ti.con/ illustrate emotion was born: a project to explore childhood emotions in which theater, visual art and enhancement of emerging talents converge.

Michela
Bertollo

Paura del Buio
2018
acquerello e matite colorate

Fear of the dark
2018
watercolors and pencil crayons

Nata a Bassano del Grappa (Vicenza) nel 1993, si è diplomata presso il Liceo Artistico “G. de Fabris” di Nove nel 2012. Nel 2018 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, indirizzo Grafica d’Arte. Ha partecipato a diverse mostre. Nel 2012 ha vinto il Premio “Giovanni Battista Parise maestro del vetro soffiato”. Da sempre appassionata di disegno, realizza prevalentemente lavori ad acquerello e matita.

Born in Bassano del Grappa (Vicenza, Italy) in 1993, she graduated at Art High School in 2012. In 2018 she got the master degree in Graphic Design Art at Academy of Fine Arts in Venice. She took part in several exhibitions. In 2012 she won the “Giovanni Battista Parise master of blown glass” Award. Fond of drawing since ever, she mainly produces watercolors and pencil works.

Karolina
Jonc Buczek

Oggi piove nella mia testa
2018
digitale

Today it’s raining in my head
2018
digital

Nata nel 1993, dopo essersi diplomata al Liceo di Belle Arti di Katowice (Polonia) nel 2013, si è trasferita a Londra per studiare alla University of the Arts London, al Camberwell College of Arts, laureandosi in Illustrazione nel 2017. Da allora lavora come artista freelance con sede a Londra, dove collabora con diverse associazioni polacche. Trova ispirazione in oggetti, situazioni e trend solitamente considerati pacchiani, dozzinali, privi di buon gusto, popolari o bizzarri.

Born in 1993, she left her heart in Poland and sold her soul to the city of London. After graduating at  the College of Fine Arts in Katowice (Poland) in 2013, she moved to London to attend the University of the Arts London, Camberwell College of Arts, obtaining her BA Illustration degree in 2017. Since then, she has worked as a freelance artist based in London, where she is currently collaborating with different Polish associations. She finds her inspiration in objects, situations and trends usually considered as tacky, cheesy, lacking of good taste, popular or bizarre.

Claudia
Carbonari García

la felicità è due ali blu  / La rabbia è un drago rosso
2018
acquerello e matite colorate

Happiness is two blue wings / Anger is a red dragon
2018
watercolors and pencil crayons

Nata a Mirano (Venezia) nel 1987, si è laureata in Storia dell’arte e da qualche anno ha deciso di riprendere in mano pennelli e colori. Considera la dimensione del linguaggio visivo un campo illimitato per la sperimentazione e la ricerca, sia nell’ambito della comunicazione che della pedagogia. È autrice del blog spagnolo ninalaluna.com, uno spazio dedicato all’arte, all’illustrazione e alle piccole grandi scoperte che la creatività ci offre.

Born in Mirano (Venice, Italy) in 1987, she graduated in Art history, she has recently started taking up paintbrushes and colors again. She considers the dimension of visual language as an unlimited field for experimentation and research, both in communication and in pedagogy. She is the author of the Spanish blog ninalaluna.com, a space for art, illustration and the little big discoveries that creativity brings to us.

Giulia
Cornaggia

Quando arriva la notte buia
2018
acrilici, matite colorate e digitale

When the dark night comes
2018
acrylics, pencil crayons and digital

Nata a Udine nel 1990, ha iniziato a disegnare molto presto, ovunque e con qualunque mezzo le capitasse in mano. Questa passione, insieme a quella per le piante e la botanica, non l’ha mai abbandonata. Ha studiato Illustrazione alla Scuola Internazionale di Sarmede (Treviso) e all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove si è diplomata nel 2017. Attualmente vive e lavora a Sorrento dove, oltre a disegnare, inventare storie, studiare e cercare stimoli e spunti sempre nuovi, coltiva un orto in mezzo a un giardino di limoni.

Born in Udine (Italy) in 1990, she began drawing very soon, everywhere and using whatever she had nearby. This passion, along with the passion for plants and botany, never left her. She studied Illustration at the International School in Sarmede (Treviso) and at the Academy of Fine Arts in Bologna where she graduated in 2017. She currently  lives and works in Sorrento where, along with drawing, making up stories, studying and looking for fresh stimulus and ideas, she grows a vegetable garden in the middle of a lemon grove.

Flaminia
Della Vecchia

Alter ego
2018
digitale

Alter ego
2018
digital

Nata a Roma nel 1990, le piace scarabocchiare bassotti ai lati dei quaderni, perdersi nel mondo viaggiando e cucinare pancakes. Ha studiato Disegno Industriale presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Roma e ha scoperto il mondo dell’illustrazione grazie alla Scuola Ars in Fabula di Macerata e alla Scuola Romana dei Fumetti. Attualmente vive a Milano e frequenta il Mimaster Illustrazione. Le sue opere sono semplici, buffe e colorate.

Born in Rome (Italy) in 1990, she likes scribbling dachshunds along the sides of her notebooks, getting lost in the world by travelling, and cooking pancakes. She studied Industrial Design at the Rome University Faculty of Architecture and discovered the world of illustration thanks to Ars in Fabula School in Macerata and Scuola Romana dei Fumetti. She currently lives in Milan, where she in attending the Illustration Mimaster. Her works are plain, funny and colorful.

Doron
Flamm

Asino
2018
digitale

Donkey
2018
digital

Nato nel 1985, vive a Tel Aviv (Israele) e lavora come illustratore e graphic designer freelance. Parallelamente alle illustrazioni ad uso commerciale, realizza illustrazioni per giornali, riviste, libri per adulti e per bambini e di quando in quando partecipa a mostre ed esposizioni. Si è diplomato all’Accademia di Arte e Design Bezalel di Gerusalemme e, prima di dedicarsi quasi completamente all’illustrazione, ha lavorato come graphic designer presso uno dei più importanti giornali israeliani. In quello stesso periodo ha anche partecipato ad un programma di scambio della durata di un semestre presso la School of Visual Art di New York.

Born in 1985, he lives in Tel Aviv (Israel) and works as a freelance illustrator and graphic designer. Among illustrating for commercial use, he’s illustrating for newspapers, magazines, books for adults for children, and occasionally taking part in exhibitions. He graduated at Bezalel Academy of Arts and Design in Jerusalem and, before focusing almost completely on illustration, he worked as a graphic designer in a leading Israeli newspaper. In the same period the also took part in a one-semester exchange program at the School of Visual Art in New York.

Alessandra
Forte

Adulto-centrismo!
2018
collage

Grown-up-centrism!
2018
collage

Nata a Roma nel 1982, ha studiato Illustrazione presso l’Accademia della Comunicazione Visiva di Roma. Ha lavorato molto con i bambini attraverso laboratori e collaborazioni con il Comune di Roma. Parallelamente ha continuato a studiare e a partecipare a concorsi e letture. Oggi continua a lavorare con i bambini, che sono la sua grande fonte di ispirazione. Per loro crea illustrazioni e avventure usando la tecnica del collage, da lei molto amata e realizzata in maniera completamente artigianale.

Born in Rome (Italy) in 1982, she graduated in Illustration at the Academy of Visual Communication in Rome. She spent many years working with children through workshops and collaborations with the Municipality of Rome. Alongside, she kept studying, taking part in contests and readings. She is currently still working with children, who are her great source of inspiration. For them she creates illustrations and adventures using collage, a technique she very much loves and develops in a completely handmade way.

Alessandra

Moscatelli

Sudan tremolante
2018
matita e digitale

Flickering Sudan
2018
pencil and digital

Nata a Cantù (Como) nel 1997, dopo il diploma ha frequentato un corso biennale di Illustrazione e Grafica. Nei suoi lavori ama utilizzare varie texture, una gamma di colori ristretta e linee pulite. Inizia sempre con un disegno preparatorio a matita, per poi aggiungere il colore in digitale. Predilige le atmosfere magiche, sognanti, sospese e i suoi personaggi sono spesso caratterizzati da una certa sensibilità. I suoi fiori preferiti sono le gerbere e i tulipani, ama la montagna, l’arancione (solo d’estate) e il blu (tutto l’anno).

Born in Cantù (Como, Italy) in 1997, after graduating she attended a two-year course in Illustration and Graphics. In her works she loves using different textures, a narrow color palette and very clean lines. She always starts with a pencil working drawing and then adds the color digitally. She prefers magic, dreamy and hanging atmospheres and her characters are often marked by a certain sensitivity. Her favourite flowers are gerberas and tulips, she loves mountains, orange (only in the summer) and blue (all year long).

Matteo
Perdon

Gioia / Rabbia
2018
acquerello e matite colorate

Joy / Anger
2018
watercolors and pencil crayons

Nato a Vicenza nel 1992, dopo il Liceo Scientifico ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Appassionato di grafica, si è specializzato in Grafica d’Arte, conseguendo la laurea magistrale con una tesi sulla Storia dell’Arte Contemporanea. Il suo interesse lo ha portato presto ad incontrare l’illustrazione, scoprendo illustratori come Beatrice Alemagna, Simone Rea, Marina Marcolin e Stepan Zavřel. Ha frequentato i corsi di Illustrazione a Sarmede (Treviso) e la Scuola Internazionale Comics di Padova. Ha realizzato la sua prima personale a Vicenza e ha partecipato a diverse collettive a Vicenza, Udine, Venezia e Macerata.

Born in Vicenza (Italy) in 1992, after Scientific High School he attended the Academy of Fine Arts in Venice. Fond of Graphics, he chose to specialise in Graphics and got the master degree with a paper on Contemporary Art History. He soon developed an interest for illustration and got to know the works of illustrators such as Beatrice Alemagna, Simone Rea, Marina Marcolin and Stepan Zavřel. He attended the Illustration courses in Sarmede (Treviso) and the Comics International School in Padua. He had his first solo exhibition in Vicenza and he took part in several collective exhibitions in Vicenza, Udine, Venice and Macerata.

Alice
Piaggio

Al topo! Al topo!
2018
acrilici, matite colorate e digitale

Mouse! Mouse!
2018
acrylics, pencil crayons and digital

Nata a Genova nel 1991, si è laureata in Progettazione Artistica per l’Impresa all’Accademia di Belle Arti. Successivamente si è specializzata in Grafica delle immagini ed Illustrazione presso l‘ISIA di Urbino. È una delle fondatrici della rivista PELO magazine, alla quale collabora con altri venticinque giovani illustratori.

Born in Genoa (Italy) in 1991, she graduated in Art Planning for Enterprise at the Academy of Fine Arts. Afterwards she specialised in Images Graphics and Illustration at the Higher Institute for Art Industries in Urbino. She’s one of the founding members of PELO magazine, where she works together with other 25 young illustrators.

Scarabisso

La soddisfazione / Lo stupore
2018
pittura a tempera e digitale

Satisfaction /  Amazement
2018
tempera and digital

Nata nel 1992 a Bassano del Grappa (Vicenza), Scarabisso è il soprannome che le è stato dato fin da bambina e nel suo dialetto d’origine significa “scarabocchio”. Dopo l’Istituto d’Arte, ha frequentato la Scuola Internazionale Comics di Padova e dal 2016 lavora come illustratrice freelance. Da alcuni anni si cimenta anche nell’illustrazione di ceramiche. Ama la semplicità, la rapidità, la leggerezza e non smette mai di stupirsi.

Born in Bassano del Grappa (Vicenza, Italy) in 1992, her alias is the nickname she was given since she was a little girl and, in her native dialect, it means “scribble”.  After Art School she attended the Comics International School in Padua and since 2016 she has worked as a freelance illustrator. For a number of years she’s also working on illustrating pottery. She loves simplicity, quickness, lightness and she never ceases to be amazed.

Maryam
Tahmasebi

Viaggiatore nel tempo
2018
matita e digitale

Time traveler
2018
pencil and digital

Nata a Teheran (Iran) nel 1993, si è laureata in Scienze della Comunicazione Visiva nel 2016 presso l’Università di Teheran. Ha iniziato la sua attività professionale  nel 2013 lavorando per alcune riviste e nel 2016 ha pubblicato in Iran il suo primo libro illustrato.

Born in Tehran (Iran) in 1993, she graduated in 2016 in Visual Communication Major at Fine Art Faculty, University of Tehran. She started her professional with magazines in 2013 and published her first picture book in Iran in 2016.

Alberta
Torres

Gioia
2018
acquerello, grafite e digitale

Joy
2018
watercolors, graphite and digital

Nata a Venezia nel 1987, dal 2011 vive a Londra dove lavora come motion graphic designer e come illustratrice. Disegnatrice fin da quando era piccola, ha frequentato diversi corsi di illustrazione in Italia e a Londra e ha partecipato a diverse mostre collettive tra le quali Lucca Comics. Nel 2013 ha vinto il premio Il Battello A Vapore come Miglior Illustratore e l’anno successivo le sue illustrazioni sono state pubblicate dall’omonima casa editrice. Dal 2018 è rappresentata dall’agenzia The Organisation nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Nel tempo libero canta in un coro e coltiva pomodori sul balcone.

Born in Venice (Italy) in 1987, since 2011 she’s been living in London where she works as a motion graphics designer and illustrator. Drawer since she was a little girl, she attended several illustration courses in Italy and in London and took part in several collective exhibitions such as Lucca Comics. In 2013 she won Il Battello a Vapore Prize as Best Illustrator and the following year her illustrations have been published by Il Battello a Vapore publishing company. Since 2018 she has been represented by the agency The Organization in United Kingdom and United States. In her spare time she sings in a choir and grows tomatoes on her balcony.

Benedetta Claudia
Vialli

La magia dell’incanto
2018
digitale

The magic of enchantment
2018
digital

Nata nel 1991, è alpina di nascita ma lagunare di adozione. Ha iniziato a disegnare ancor prima di imparare a parlare e le sue prime commissioni risalgono ai tempi dell’asilo. Ha studiato arte nelle sue più varie forme. Qualche anno fa ha incontrato una tavoletta grafica gigante dalla quale, da allora, non si è più separata. I suoi lavori sono stati pubblicati su Futura di Corriere della Sera, Bossy, Soft Revolution e molti altri web magazine.

Born in 1991, she comes from Alps but she’s been adopted by Venice lagoon. She started drawing before she even learnt to talk and she received her first commissions during her kindergarten age. She studied Art in its most various forms. A few years ago she met a giant graphics tablet and since then they have been inseparable. Her works have been published on Futura by Corriere della Sera, Bossy, Soft Revolution e many other web magazines.

Weronika
Wolska

La magia dell’incanto
2018
digitale

The magic of enchantment
2018
digital

Nata a Drawsko Pomorskie (Poland) nel 1994, dopo il diploma al Liceo Artistico si è laureata in Graphics Design all’Accademia d’Arte di Szczecin. Ha partecipato a diverse esposizioni e premi internazionali. Ha concentrato il suo interesse sull’illustrazione e i libri illustrati, sviluppando al contempo una grande passione per l’illustrazione nei campi della tipografia, dell’editoria e della comunicazione visiva. Attualmente continua a studiare all’Università di Arte di Poznan e lavora per Bubu Studio che promuove l’illustrazione per l’infanzia.

Born in Drawsko Pomorskie (Poland) in 1994, after graduating in Art School she got a Bachelor degree in Graphic Design at Academy of Art in Szczecin. She took part in internationals exhibitions and prizes. She began to focus on illustrations and picture books, developing alongside a passion to design in the fields of typography, publications and visual identification. She’s currently going on with her studies at the University of Art in Poznan and working for Bubu Studio which promotes illustration for kids.

Chohye
Youn

giorno più felice dell’anno
2018
carta e digitale

The happiest day of the year
2018
paper and digital

Nata nel 1988, vive a Gimpo (Corea del Sud) e spesso anche a Milano. Nei suoi lavori, che nascono dai ricordi d’infanzia e dalla vita quotidiana, utilizza soprattutto processi cartacei e digitali. Il suo assunto di base è che ogni giorno crescendo ci allontaniamo dalla nostra infanzia. Per questo custodiamo quei ricordi nel nostro cuore e proviamo nostalgia quando riaffiorano. Il suo lavoro è un tentativo di condividere queste storie, magari non straordinarie ma nelle quali ognuno di noi può riconoscersi, e di mettere insieme i più bei frammenti d’infanzia con i momenti più gioiosi del presente, per rendere più lieta la vita di tutti i giorni.

Born in 1988, she lives in in Gimpo (South Korea) and often in Milan (Italy). Her works stem from her childhood memories and her everyday life, mainly using paper and digital processes. Her basic assumption is that each day we grow further away from the days of our childhood. That’s the reason we cherish those memories deep in our heart and feel such nostalgia when we recall them. She regards her works as an attempt to share these stories, even if they’re not extravagant but relatable to everyone’s day-to-day life, and to put together those beautiful childhood fragments and our daily joyful moments to comfort our routine life.