//17 luglio 2018
2018 // prima edizione
/e.mò.ti.con/ illustra l’emozione   un progetto di esplorazione delle emozioni dell’infanzia in cui convergono teatro, arte visiva e valorizzazione della creatività emergente.

illustrazioni di Michela Bertollo, Karolina Buczek, Claudia Carbonari García, Giulia Cornaggia, Flaminia Della Vecchia, Doron Flamm, Alessandra Forte, Alessandra Moscatelli, Matteo Perdon, Alice Piaggio, Scarabisso, Maryam Tahmasebi, Alberta Torres, Benedetta Claudia Vialli, Weronika Wolska, Chohye Youn giuria  Enrico Bugin, Ale Giorgini, Ketti Grunchi, Marco Lovato, Sergio Meggiolan ideazione e cura Sergio Meggiolan, Michela Meggiolaro allestimento Nicola D’Angelo editor e ufficio stampa Gloria Marini promozione Anna Colella, Silvia Sette, Santi Crispo si ringrazia De Bernardini Giocattoli, Liceo Artistico “Boscardin”, Bottega Unicomondo, Cooperativa Sociale Edeco, La Casa del Fanciullo

In collaborazione con Associazione Illustri, che realizza a Vicenza una tra le maggiori vetrine di illustrazione a livello nazionale, La Piccionaia ha pubblicato un bando internazionale per illustratori under 35 sul tema delle emozioni dell’infanzia. Hanno risposto più di 90 illustratori provenienti da Italia, Francia, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Polonia, Canada, Russia, Israele, Iran e Corea del Sud. Tra le illustrazioni pervenute, 21 sono state selezionate da una giuria di esperti e sono andate a comporre questa esposizione, un progetto itinerante che trova a Vicenza, nello storico negozio di giocattoli De Bernardini, la sua prima tappa. Tra gli autori delle illustrazioni in mostra sono stati selezionati 4 vincitiori: Flaminia Della Vecchia, Scarabisso, Alberta Torres, Weronika Wolska. I loro lavori saranno prota- gonisti delle campagne di comunicazione dei progetti teatrali della stagione 2018/2019 curati da La Piccionaia e dedicati ai bambini e alle famiglie. Ad arricchire la mostra, anche alcuni lavori realizzati dai bambini partecipanti ai centri estivi de La Piccionaia, nell’ambito di una serie di laboratori artistico-espressivi incentrati sul tema delle emozioni.

2018 // first edition

illustrations by  Michela Bertollo, Karolina Buczek, Claudia Carbonari García, Giulia Cornaggia, Flaminia Della Vecchia, Doron Flamm, Alessandra Forte, Alessandra Moscatelli, Matteo Perdon, Alice Piaggio, Scarabisso, Maryam Tahmasebi, Alberta Torres, Benedetta Claudia Vialli, Weronika Wolska, Chohye Youn committee Enrico Bugin, Ale Giorgini, Ketti Grunchi, Marco Lovato, Sergio Meggiolan conceived and curated by Sergio Meggiolan, Michela Meggiolaro exhibition design Nicola D’Angelo editor and press office Gloria Marini promotion Anna Colella, Silvia Sette, Santi Crispo thanks to De Bernardini Giocattoli, Liceo Artistico “Boscardin”, Bottega Unicomondo, Cooperativa Sociale Edeco, La Casa del Fanciullo

e.mò.ti.con/ illustrate emotion 2018 is a project to explore childhood emotions in which theater, visual art and enhancement of emerging creativity converge.

In collaboration with Associazione Illustri, which sets up in Vicenza one of the major Italian illustration showcases, La Piccionaia launched an international open call for illustrators under 35 about childhood emotions. More than 90 illustrators answered, coming from Italy, France, United Kingdom, Spain, Portugal, Poland, Canada, Russia, Israel, Iran and South Korea. Among the illustrations received, 21 were selected by an expert panel to compose this exhibition, a traveling project that has in Vicenza, in the historic De Bernardini toy.
Among the authors of the shown illustrations, 4 have been awarded Flaminia Della Vecchia, Scarabisso, Alberta Torres, Weronika Wolska – whose works will be pr tagonists of the communication campaigns of 2018/2019 theater projects for children and families by La Piccionaia.
In addiction, the exhibition includes some works realized by the children taking part in La Piccionaia summer camp as part of an artistic and expressive workshop focused on emotions

Nel 2018, in seguito alla call pubblica, due realtà differenti e inaspettate hanno scelto di mettersi in gioco lavorando sul tema e presentando una serie di illustrazioni fuori concorso: la classe II BLA del Liceo Artistico “Boscardin” di Vicenza – con la guida dei docenti Antonella Zerbinati e Giuseppe Vigolo e della studentessa dell’Università di Belle Arti di Verona Camilla Riolfi – e i giovani richiedenti asilo del Progetto integrazione rifugiati di Cooperativa Ede-co / La casa del fanciullo di Padova – guidati da Luider Vasquez e Adelina Roci -.

Da queste esperienze sono nati due percorsi espositivi paralleli, allestiti presso il Giardino del Teatro Astra e Bottega Unicomondo / Altromercato a cura degli studenti dell’indirizzo Scenografia del Liceo Boscardin, con la guida della professoressa Camilla Sala. Due progetti che esplorano il mondo delle emozioni da due punti di vista differenti e ricchi di ulteriori significati, legati agli specifici contesti in cui si sono sviluppati.

Ad arricchire la mostra, anche alcuni lavori realizzati dai bambini stessi nell’ambito di un progetto artistico-espressivo dei centri estivi de La Piccionaia diretto da Ketti Grunchi, nei quali le emozioni sono state le protagoniste dei laboratori e delle attività proposte, in costante relazione con le necessità espressive e immaginative dei bambini.

lavori esposti del Progetto Integrazione Rifugiati: Rashid Adamoz, Farhaan Ahmed, Seye Ass, Aboubakar Bagayoko, Souleymane Bah, Faisal Caweer , Sylla Mory, Seck Pape Ndiaga, Bourama Pitha Mane, Kuffour Richard, Bamba Waly

lavori degli studenti del Liceo Artistico Boscardin Erica Battaglia, Alice Bertuzzo, Martina Bisi, Martina Boro, Eva Maria Camon, Martina Cristofori, Bar- bara Danese, Ognjen Djekanovic, Camilla Esosito, Gloria Ferronato, Emma Festa, Anita Francis, Gloria Furlan, Giulia Pavan, Sofia Piai, Ofelia Piazza, Angela Trivini Bellini, Pietro Vannozzi, Beatrice Viero, Milena Zoppello

bambini del centro estivo de La Piccionaia Jacopo Federico Angerer, Carlotta Benini, Luca Bernardi, Alice Bernardi, Celeste Sofia Bertorelle, Fabrizio Capanna, Chiara Capanna, Beatrice Casarotto, Eleonora Casarotto, Emma Casarotto, Sara Chemello, Paola Chemello, Irene Chemello, Carolina Coin, Adelina Da Schio, Viola Dalla Grana, Marc Anthony De Pascali, Alvise Degli Agostini, Rachele Ferrante, Michele Vincenzo Fornaro, Francesco Gamberini, Giovanni Giffi, Miriam Giffi, Viola Gorgoglione, Landro Lobe, Leonardo Magrin, Arianna Magrin, Chiara Marchiori, Matilde Marolato, Beatrice Maron, Caterina Maron, Riccardo Mazzola, Bea- trice Mitrofan, Gordon Morris, Benjamin Mullen, Sophie Naclerio, Ginevra Naclerio, Giorgia Pavan, Ne- sil Pekkirisci, Giada Pellizzari, Iris Recchia, Lucia Rossi, Giuseppe Sbalchiero, Samoa Scarnà, Isabel Thomson, Massimo Toniolo, Caterina Toniolo, Beatrice Sofia Vignato, Aurora Zampieri, Daniel Zampieri, Sara Zuccon, Faris Zuccon, Aldo Zuccon

La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale è da sempre impegnata nella promozione delle nuove generazioni attraverso il teatro e i linguaggi performativi. Crediamo fortemente nella contaminazione tra le diverse espressioni artistiche e pensiamo che, proprio come il teatro, l’arte dell’illustrazione possa essere un mezzo per capire meglio la sostanza emotiva che emerge quando un bambino scopre qualcosa di nuovo, qualcosa che lo meraviglia e lo stupisce, oppure che lo spaventa o lo fa arrabbiare. Di che cosa sono fatte le emozioni? Che forma hanno? Di che colore sono? Come si esprimono? A cosa servono?

Ed è proprio con l’arte dell’illustrazione che La Piccionaia ha scelto di mettere in dialogo il suo progetto teatrale per l’infanzia, dando avvio a una riflessione sul significato dell’immagine in riferimento alle nuove generazioni. Così nasce /e.mò.ti.con/ illustra l’emozione: un progetto di esplorazione delle emozioni dell’infanzia in cui convergono teatro, arte visiva e valorizzazione dei talenti emergenti. In collaborazione con Associazione Illustri, che realizza a Vicenza una tra le maggiori vetrine di illustrazione a livello nazionale, abbiamo pubblicato una call per illustratori under35 sul tema delle emozioni dell’infanzia.

in 2018 After the launch of the public call, two different and unexpected entities chose to get involved by working on the theme and presenting a series of out of competition illustrations: the II BLA class of “Boscardin” Art School in Vicenza – with the guidan- ce of the teachers Antonella Zerbinati and Giuseppe Vigolo and the University of Fine Arts of Verona student Camilla Riolfi – and the young asylumseekers taking part in the Refugee Integration Project by Cooperativa Edeco / La Casa del Fanciullo in Padua – with the guidance of Luider Vasquez and Adelina Roci. From these experiences, two parallel exhibitions were born, and set up in Astra Theater and Unicomondo / Altromercato Shop by the scenography students at “Boscardin” Art School under the guidance of the teacher Camilla Sala. Two projects that explore the world of emotions from two different points of view, full of additional meanings, linked to the specific contexts in which they were developed.
In addiction, the exhibition includes some works realized by children themselves as part of an arti- stic and expressive summer project by Ketti Grunchi – La Piccionaia, in which emotions were pro- tagonists of workshops and activities, in constant regard to children’s expressive and imaginative needs.

exposed works Refugee Integration Project: Rashid Adamoz, Farhaan Ahmed, Seye Ass, Aboubakar Bagayoko, Souleymane Bah, Faisal Caweer , Sylla Mory, Seck Pape Ndiaga, Bourama Pitha Mane, Kuffour Richard, Bamba Waly

Students of Boscardin Art School:  Erica Battaglia, Alice Bertuzzo, Martina Bisi, Martina Boro, Eva Maria Camon, Martina Cristofori, Bar- bara Danese, Ognjen Djekanovic, Camilla Esosito, Gloria Ferronato, Emma Festa, Anita Francis, Gloria Furlan, Giulia Pavan, Sofia Piai, Ofelia Piazza, Angela Trivini Bellini, Pietro Vannozzi, Beatrice Viero, Milena Zoppello

children of summer project by La Piccionaia:Jacopo Federico Angerer, Carlotta Benini, Luca Bernardi, Alice Bernardi, Celeste Sofia Bertorelle, Fabrizio Capanna, Chiara Capanna, Beatrice Casarotto, Eleonora Casarotto, Emma Casarotto, Sara Chemello, Paola Chemello, Irene Chemello, Carolina Coin, Adelina Da Schio, Viola Dalla Grana, Marc Anthony De Pascali, Alvise Degli Agostini, Rachele Ferrante, Michele Vincenzo Fornaro, Francesco Gamberini, Giovanni Giffi, Miriam Giffi, Viola Gorgoglione, Landro Lobe, Leonardo Magrin, Arianna Magrin, Chiara Marchiori, Matilde Marolato, Beatrice Maron, Caterina Maron, Riccardo Mazzola, Bea- trice Mitrofan, Gordon Morris, Benjamin Mullen, Sophie Naclerio, Ginevra Naclerio, Giorgia Pavan, Ne- sil Pekkirisci, Giada Pellizzari, Iris Recchia, Lucia Rossi, Giuseppe Sbalchiero, Samoa Scarnà, Isabel Thomson, Massimo Toniolo, Caterina Toniolo, Beatrice Sofia Vignato, Aurora Zampieri, Daniel Zampieri, Sara Zuccon, Faris Zuccon, Aldo Zuccon

La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale is a theatre company based in Vicenza that has always been committed to the promotion of young generations through theater and performative languages. We strongly believe in contamination between different forms of art and we think that, just like theater, art of illustration can be a way to better understand the emotional substance that emerges when a child discovers something new, something that amazes and surprises him, or scares him or makes him angry. What are emotions made of? What shape do they have? What color are they? How are they expressed? What are they for?

And it is exactly with art of illustration that La Piccionaia has chosen to put in dialogue his theatre project for childhood, starting a reflection about the meaning of images, especially referred to young generations. This is how /e.mò.ti.con/ illustrate emotion was born: a project to explore childhood emotions in which theater, visual art and enhancement of emerging talents converge.

In collaboration with Associazione Illustri, which sets up in Vicenza one of the major Italian illustration showcases, we launched an open call for illustrators under 35 about childhood emotionsfanzia.

By |2020-01-22T22:13:38+00:001 Luglio, 2016|News|0 Comments

Leave A Comment